“La Città di Bari  punta al Potenziamento del  Trasporto Pubblico Locale (TPL) assicurando l’efficacia e l’efficienza dei Servizi mediante la realizzazione di Parcheggi di Scambio Ferro/Gomma e attraverso una rete ferroviaria quale asse principale e portante del Sistema regionale dei trasporti“.

E’ quanto ha dichiarato MASSIMO MAIORANO PD

“Infatti Grazie all’Amministrazione DECARO in collaborazione con le SOCIETA’ FERROVIARIE sono previsti interventi di Riqualificazione della Stazione di Mungivacca  e parcheggio di scambio attrezzato in moda da rappresentare  una reale alternativa in arrivo a Bari dai Comuni del Sud Est e da Taranto. 

A giorni sarà pronta la Stazione Ferroviaria del Villaggio del Lavoratore e i residenti che i pendolari potranno rispettivamente lasciare l’auto a casa o nel parcheggio di scambio e raggiungere il centro cittadino in pochi minuti.

E’ stato  approvato da circa una anno il Progetto di realizzazione di un Parcheggio di scambio ferro/Gomma a Fesca–San Girolamo di circa 260 posti auto a servizio della fermata del Nord Barese.

“Sono tanti interventi destinati al Trasporto Pubblico Locale  dice  Maiorano:

“con la Riqualificazione delle aree sia per il Potenziamento del Trasporto Pubblico extra Urbano e il miglioramento dell’offerta di trasporto per le migliaia di pendolari che ogni giorno arrivano a Bari, il treno tornerà a rappresentare una reale alternativa all’auto privata facendo abbassare i livelli di inquinamento in Città.”

Palese nell'800 - Storia di Massimo Maiorano

0500153
Oggi
Ieri
Mese
da Gen 2010
129
143
4173
500153

IP: 35.170.64.36
23-06-2021 11:35

Abbiamo 43 visitatori e nessun utente online

© 2014-2020 Massimo Maiorano. All Rights Reserved.
Il contenuto pubblicato nel sito www.massimomaiorano.it non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 07.03.2001. Le immagini pubblicate su questo portale provengono anche dalla rete o recuperate da quotidiani. Se la loro pubblicazione dovesse violare eventuali diritti d’autore, si prega di comunicarlo all'indirizzo tramite contatto email presente sul sito, verranno rimosse immediatamente. Sito in licenza GNU/GPL.